Questi due volevano salvare l’Italia

Presentazione standard1

Questi due volevano salvare l’Italia.

Non finisco di scrivere che sono tanto bravi ma i partitelli interessati ad un argomento specifico in genere concludono poco e questi si inciampano sui loro stessi lacci prima ancora di fare il primo passo, (e c’avevano i mocassini; boh!)

Grandi proclami e poi uno che fa? 4 giorni prima delle elezioni se ne va, lo sa solo lui perchè, (si è stancato? si è trovato l’amante in America? se l’è trovata in Italia, la moglie l’ha scoperto e gli ha detto torna indietro in un nanosecondo sennò ti mollo? gli hanno offerto un posto da 1 milione di $? Boh!). Allora cosa fa uno normodotato? Aspetta che passino le elezioni e il giorno dopo ti dice “sono deluso dall’esito, ciao a tutti”, oppure non dice niente tanto col 4% che prendono nessuno li bada. Oppure litiga sulla riforma del Codice di Aviamento Postale e se ne va. No, 4 giorni prima delle elezioni non solo dice all’amico che è rimasto deluso che tra le 10 lauree che ha preso di cui 7 ad honorem, i 14 master e i 36 corsi vari c’è n’è uno di troppo, lo dice a tutti, scoppia un polverone e manda tutto a puttane.

E Giannino? Bene a rispondere che il CV l’ha scritto lo stagista, (dev’essere uno dello stesso lotto di quello dei neutrini), che lui non lo legge e non si ricorda di tutti i master che ha fatto e di quelli che invece ha tenuto, (verosimile), però poi conclude che rinuncia al seggio in caso di elezione. E questi pensavano di essere utili all’Italia.

Bravo Giannino rinuncia al seggio, al tuo posto ci mettiamo uno che ha votato che Ruby è la nipote di Mubarak, oppure quello che ha applaudito più forte all’invocazione del trattamento Al-Qaeda per il parlamento, oppure uno del CDA del MPS di Siena, se va male ci mettiamo uno dei 300.000 bergamaschi armati, oppure quello che ha introdotto l’IMU un anno fa e adesso si è pentito e la vuole cambiare. Tutte ottime persone eh! Non sia mai che tu che sei santo ti sporchi con queste merdosissime abitudini italiane di raccontare qualsiasi cazzata, (ed il suo contrario, nei casi migliori anche dentro la stessa frase e senza punto), tu no, le bugie non le racconti, neanche quelle piccole, neanche per sbaglio, di questo l’Italia ha bisogno, di gente integerrima che sa suicidarsi quando fa una cazzata e dall’obitorio continuare a dire che l’Italia fa schifo.

E poi si leggono i commenti di quelli che gli dispiace sì, però, sai com’è non puoi fare la morale agli altri e non essere rigoroso con te stesso. Bene, addio Giannino, addio Zingales, ci riprendiamo il peggior cancro che l’Italia abbia prodotto da Farinacci in poi.
E questi due volevano riformare l’Italia? Si sono inciampati sui loro stessi lacci al primo passo e c’avevano i mocassini, (un mistero).

Questa è l’Italia, il bugiardello è come il criminale incallito, anzi peggio: quello infatti voleva fare la morale a tutti, questo non si è mai vergognato di quello che è, al contrario è orgoglioso. Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

Un paese retorico è l’Italia, quando lo capiranno che la politica serve a “fare”, non ad avere ragione; la ragione si dà ai fessi.

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: